Sabato 28 ottobre 2000, ore 21,30, chiesa di S. Stefano al Ponte

    Grazie all'impegno dei soci del nostro Club (sulla cui rotariana qualità nessuno ha mai nutrito dubbi),  e grazie all'intervento del gruppo di aziende che hanno voluto sponsorizzare la manifestazione, possiamo archiviare il concerto benefico di sabato 28 ottobre 2000 con una certa soddisfazione: è stato possibile destinare l'intero incasso della serata (7 milioni di lire, 3.615 euro) per contribuire al consolidamento del campanile della chiesa di Santa Felicita in Firenze.
    Sono intervenute più di duecento persone e probabilmente avrebbero potute essere molte di più se tutti avessero provveduto alla distribuzione dei biglietti con lo stesso impegno che vi ha profuso il nostro Club.
    I più solleciti, come era previsto dal programma, hanno potuto visitare non solo la chiesa, ma anche il Museo Diocesano d'Arte Sacra che occupa le sale della vasta canonica, già convento degli Agostiniani, dietro la guida colta ed entusiasta di don Pacciani. Il museo, purtroppo, non è facilmente visitabile: la mancanza di personale costringe, appunto, a visite guidate per le quali è necessario prendere appuntamento presso la Curia.

Vivaldi, Buxtehude, e un inedito di Pergolesi son o stati seguiti con grande attenzione dal pubblico, rapito dalla qualità dell'esecuzione, e dalle voci di Hollie Grey Margiacchi e Bettina Corsi una soprano e una contralto che, sicuramente, risentiremo ancora dai palcoscenici. Buona l'acustica della chiesa che, per quanto sonora come ci si poteva aspettare, restituiva suoni puliti in ogni parte dell'aula. Ancora un grazie alle aziende che hanno reso possibile la serata: Fornace Pesci, GTM, itel, Maboteck, Noledil e Tecnoservice.
                                                

IL PROGRAMMA

D. Buxtehude
A. Vivaldi 
G.B. Pergolesi
A. Vivaldi

Cantata "Jubilate Domino"
Antifona "Salve Regina" RV617
"In coelestibus regnis"
Mottettodal Dixit RV594,   "Virgam virtutis tuae" 
Sinfonia per archi "Al Santo Sepolcro" 
"Stabat Mater" RV 621
Mottetto "Nulla in mundo pax sincera" 
dal Gloria RV589, "Laudamus Te"








    GLI INTERPRETI


Hollie Grey Margiacchi - soprano
Nata negli USA nel 1971, ha ricevuto il Master in Musica nel 1993. Con la Southern Light Opera and Orchestra ha cantato ruoli principali in Die Zauberflöte, Le Nozze di Figaro, The Pirates of Penzance, e The Boor, nelle selezioni di Rigoletto, L'Elisir d'amore, Carmen e West Side Story e in varie galà d'opera. Ha vinto una prestigiosa borsa di studio del Rotary International per approfondire i suoi studi in Italia, dove ha eseguito concerti in più di 30 città. L'anno scorso ha debuttato nel ruolo di Rosina de Il Barbiere di Siviglia di Rossini con Rolando Panerai. In seguito ha debuttato nel ruolo di Musetta ne La Bohème di Puccini e nel ruolo di Amore ne La Dafne di Da Gagliano cantando al Teatro Goldoni per il Maggio Musicale Fiorentino. Ha conquistato il secondo premio al Torneo Internazionale di Musica che svolge selezioni in tutta Europa.

Bettina Corsi - mezzosoprano 
Compie studi musicali a Firenze (canto con Stefania Cappozzo). Predilige il repertorio rossiniano e Mozartiano per il quale ultimo si specializza nel 1990 al Mozartheum di Salisburgo. Dal 1994 si dedica allo studio e all'interpretazione della musica barocca, con varie formazioni cameristiche e sotto la guida di Augustin Gonvers (Losanna), con il quale esegue nel 1995 il concerto inaugurale per il restauro dell'organo della Basilica di Impruneta. Nel 1996 è ad Exeter e a Londra dove interpreta lo Stabat Mater di Pergolesi e il Beatus Vir RV598 di Vivaldi e la Missa Brevis 194 di Mozart. Dal 1997 collabora con il Teatro Niccolini di San Casciano per l'ideazione e interpretazioni di spettacoli di prosa e musica sotto la guida di Ugo Chiti.

Ladislau Petru Horvath - violino
Nato nel 1957 in Romania in una famiglia di musicisti, della quale rappresenta la quinta generazione, ha iniziato lo studio del violino a cinque anni col padre. Diplomatosi al Conservatorio di Cluje e laureatosi all'Acca- demia di Bucarest col maestro Modest Iftinchi, si è perfezionato sotto la guida del maestro Stefan Gheorghiu e ha partecipato ai corsi di violino di Heinz Schunk (Weimar, 1975), di Semion Snitkouski e Stefan Ruha (Nyirbator, Ungheria 1979), di Gyorgy Kurtag (Seminario B. Bartok, 1985). La sua attività concertistica, come solista e in formazioni cameristiche, si è concretizzata in numerosi concerti, recitals, incisioni radiofoniche e dischi. Ha vinto premi ai seguenti concorsi internazionali: Primo Premio e Premio dell'Unione di Compositori per Quartetto (1979); Premio dell'Accademia Musicale di Cluj per Duo (1985); Primo Premio al Concorso per Solisti di Bucarest (1985-87); Primo premio per Duo (1986); Premio della Critica per la diffusione della musica contemporanea (1983). Dal 1990 è primo violino nell'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, continuando a svolgere un'intensa attività solistica e cameristica. Nel 1991 ha creato il gruppo strumentale Consonanza con il quale ha partecipato a prestigiose rassegne come il Primo Festival Luso-Greco Italiano di Teatro e Cultura (1993) e al 39° Festival Pucciniano (Torre del Lago, 1993). Nel 1992 ha fondato l'orchestra da camera Musici Mundi.

Angela Tomei - violino
Si è diplomata nel giugno scorso in violino al Conservatorio Luigi Cherubini sotto la guida del maestro Michelucci. Nel 1996 ha ottenuto il secondo posto al Concorso Regionale delle Scuole di Musica a Firenze. Ha collaborato con orchestre quali la V. Galilei e la G.B. Lulli di Fiesole, l'Amadeus di Firenze e con l'Orchestra del Conservatorio L. Cherubini. Dal 1997 fa parte di un trio (violino, voce e pianoforte) con il quale ha svolto numerosi concerti. Con l'Orchestra del Conservatorio ha eseguito nel '99 L'Ombra dell'Asino di R. Strauss presso il Teatro Comunale di Firenze e ha partecipato alla registrazione del Requiem di Cimarosa. Attualmente collabora con l'orchestra N. Paganini di Genova per la realizzazione di Pierino e il Lupo di Prokofiev con la direzione di Carlo Maria Giulini e la voce recitante di Paolo Villaggio.

Andrea Pani - viola
Diplomato in viola presso il Conservatorio di Musica di Cagliari, si è perfezionato a Firenze con Mazumi Tanamura (prima viola dell'Orchestra di Tokio), Yuri Bashmet, Piero Farulli, Paolo Borciani e il Quartetto Borodin. Fa parte dell'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino da quasi venti anni. È stato per svariati anni prima viola dei Solisti Fiorentini dei Musici Mundi e dell'Ottetto Italiano. È Direttore Artistico dell'Estate Musicale Montespertolese. Collabora inoltre, come docente di violino e viola, in vari corsi estivi e di perfezionamento.

Deborah Parker - violoncello
Consegue la laurea in Musica presso l'Università di York nel 1981, studiando contemporaneamente con la violoncellista Anna Shuttelworth. In seguito vince una borsa di studio del Governo tedesco per i corsi di perfezionamento con Christoph Henkel al Conservatorio di Freiburg-im-Breisgau, dove si diploma con il massimo dei voti nel 1983. Nello steso anno si stabilisce a Firenze dove frequenta un anno di perfezionamento con Amedeo Baldovino. Studia inoltre con Siegfried Palm a Basilea e Perugia. Il suo repertorio riserva ampio spazio alla musica contemporanea. A lei sono stati dedicati diversi brani come il Deborah Parker-aria per violoncello di Sylvano Bussotti. Nel 1991 è invitata come solista al Festival di Francoforte e alla Biennale di Venezia. È anche impegnata nel settore dell'educazione musicale.


Marco Francioli - basso continuo
Si diploma nel 1996 in pianoforte al Conservatorio L. Cherubini di Firenze con la prof.a R. Racugno. Frequenta un corso quadriennale di &quotMusica e orchestrazione jazz" tenuto dal maestro Vavolo. Dal 1998 si dedica allo studio del clavicembalo e all'interpretazione della musica barocca con varie formazioni cameristiche, per le quali esegue varie trascrizioni, e con l'Orchestra Modigliani di Livorno con la quale esegue l'Oratorio dell'Ascensione di J. S. Bach. Svolge attività didattica in vari Istituti musicali
.